Scegliere ecologico vuol dire migliorare la qualità della vita

Perchè mai dovremmo scegliere detersivi e saponi ecologici per la pulizia della casa e l’igiene personale? Il motivo sono le sostanze presenti nei detersivi e detergenti tradizionali che sono dannose per la nostra salute e per l’ambiente.

Sostanze presenti nei detersivi tradizionali:

Polimeri acrilici, ossidanti a base di cloro, parabeni, fosfati, sequestranti, enzimi, antidepositanti di orgine petrolchimica, conservanti, coloranti, zeoliti, policarbossilati

I piccoli residui di queste sostanze chimiche che rimangono sui nostri vestiti  sulle stoviglie e dopo la doccia entrano in contatto con la nostra pelle generando nel tempo rossori pruriti e anche dermatiti, Inoltre i detersivi commerciali non sono biodegradabili 

 

I vantaggi dei detersivi ecologici:

 

I detersivi ecologici contengono tensioattivi di origine vegetale ricavati dall’olio di cocco, palma o oliva, non sono etossilati e sono facilmente degradabili nell’ambiente.
Un buon lavaggio non è una caratteristica particolare dei detersivi e detergenti chimici. Per quanto riguarda l’aspetto economico: È vero che un detersivo ecologico può costare più di uno tradizionale ma ci troviamo di fronte a una falsa credenza, poichè il risparmio non è dato dal prezzo del prodotto, ma dalla qualità degli elementi che lo compongono e dalla quantità necessaria ai fini di un buon lavaggio. Inoltre i detersivi e/0 saponi ecologici per la pulizia della casa e della persona si possono trovare nei negozi specializzati in cui sono stati introdotti “detersivi alla spina”

 

La chimica dei prodotti ecologici per la cura del corpo:

 

Gli emollienti devono essere di origine naturale, come l’olio di mandorle o il burro di karitè o l’olio di jojoba. Mentre invece nei prodotti chimici sono presenti emollienti che derivano dal petrolio, come il glicole butile o l’ottile palmitato. Tra gli oli naturali da usare con cautela, vi sono l’olio di semi di cotone che talvolta può contenere residui di pesticidi o l’olio di arachidi che può essere causa di allergie.

I conservanti: anche nei cosmetici sono aggiunti i conservanti per evitare che il prodotto si deteriori a causa della crescita di microrganismi come batteri e funghi. I cosmetici naturali devono contenere una quantità limitata di conservanti. Tra i conservanti che derivano dal petrolio ricordiamo i parabeni, come il metil parabene, il butil parabene e l’etil parabene. I prodotti naturali e biologici per la cura del corpo devono contenere conservanti naturali come l’aceto, il miele o l’estratto di semi di pompelmo.

I profumi: esiste una vasta gamma di sostanze artificiali che emanano fragranze riconducibili alla natura. I prodotti naturali e biologici per la cura del corpo invece devono contenere sostanze naturali che possano sprigionare fragranze gradevoli, come ad esempio il tea tree o l’eucalipto, l’arancio, la citronella.

I solventi: I solventi servono a rendere omogenea la composizione del prodotto. I solventi artificiali più usati sono il glicole propilenico, il benzene o l’esano. Tra i solventi naturali invece c’è l’acqua che serve a solubilizzare le sostanze idrosolubili, oppure l’aceto di sidro di mele o l’alcol di grano.

I coloranti: sono utilizzati nei prodotti per la cura del corpo e servono a rendere più attraente una crema agli occhi del consumatore. Anche in questo caso affinché un prodotto sia naturale e biologico deve contenere sostanze coloranti naturali come lo zafferano, la curcuma, la paprika o il caramello.

Prima di acquistare un prodotto e/o un detersivo commerciale imparate a leggere le etichette. E tra i prodotti che avete in casa, per il corpo per l’igiene intima e detersivi per il bucato se leggete quel che è riportato sull’etichetta: “Metil-Parabene (E218; il sale sodico E219), Etil-Parabene (E214; il sale sodico E215), Propil-Parabene (E216; il suo sale sodico E217), Butil-Parabene, Isobutil-Parabene”, Isopropil-Parabene, Benzil-Parabene, forse è il caso che vi poniate qualche dubbio. Recatevi in un negozio specializzato nella vendita di prodotti e detersivi ecologici in modo da poter fare un paragone tra gli elementi chimici presenti  in quel che abitualmente acquistate e tra gli elementi naturali presenti nei prodotti ecologici. Una volta fatto ciò, traete voi le vostre conclusioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *